Denuncia grave disservizio delle Poste Italiane

 Spett.le “Poste Italiane S.p.a”
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
E p.c.
Ecc.mo Sig. Prefetto di Benevento
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Spett.le
Procura della Repubblica
c/o il Tribunale di Benevento

PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Spett.le
Comando dei Carabinieri
di Ceppaloni

 Con la presente il sottoscritto dott. Claudio Cataudo, n.q. di Sindaco del Comune di Ceppaloni, vuole denunciare, per l'ennesima volta, il grave disservizio procurato ai cittadini di Ceppaloni dalla Società in indirizzo a causa del mancato recapito ovvero del recapito “a singhiozzi” della posta. Si denuncia, in particolare il mancato o il tardivo recapito (dopo la data di scadenza) delle bollette. Situazione che espone i destinatari delle medesime al pagamento della mora se non proprio al distacco delle varie utenze.

A tal riguardo si rammenta che in una recente sentenza, è stato stabilito che il gestore del servizio postale è pienamente responsabile per il mancato recapito di corrispondenza anche se ordinaria, non assicurata, o raccomandata ed è, pertanto, tenuto al risarcimento del danno prevedibile derivato dal mancato recapito.

Tanto premesso, si richiede formalmente che il servizio in questione venga ripristinato in modo adeguato nel più breve termine possibile, preavvertendo che, in mancanza, questo Ente non esiterà ad appoggiare i cittadini che vorranno intraprendere azioni giudiziarie nei confronti di Poste Italiane e, ove consentito dalla legge, procederà autonomamente nei confronti della medesima Società.  

Cordialità.

Ceppaloni (BN),08.11.2016
Il Sindaco

- Dott. Claudio Cataudo -